Altri esempi d'installazione

Scatola doppia

Utilizzando scatole doppie (11), in caso di installazione mediante anelli si ottiene una maggiore portata di flusso evitando, così, lunghi tempi di inutilizzo dell'acqua in caso di usi sporadici delle condutture.

Punto di prelievo sopra intonaco

I raccordi murali a gomito (13, 14) consentono di realizzare un allacciamento idrico in modo rapido e facile. Allacciando un tubo flessibile devono essere utilizzati raccordi dotati di elementi di sicurezza (86), in modo tale da evitare che eventuali riflussi possano contaminare l'acqua potabile.

Punto di prelievo all'esterno

In caso di allacciamento di punti di prelievo all'esterno (suggeriamo un tubo multistrato in alluminio con un diametro da 20 mm) prevedere l'impiego di un rubinetto a sfera con funzione di scarico (83) per impedire la formazione di gelo in inverno. La valvola di scarico deve trovarsi tra la maniglia del rubinetto a sfera e il punto di prelievo. Le filettature di raccordo del rubinetto a sfera devono essere sigillate con del nastro Teflon (73).

Collettori di distribuzione

Per alimentare più punti di prelievo sigillare i collettori di distribuzione da 1 pollice (80, 81) utilizzando del nastro Teflon (73) e successivamente fissare mediante avvitamento. Sigillare con Teflon anche il rubinetto a sfera (82) e l'attacco a filettatura esterna da 1 pollice" (32). Chiudere gli scarichi non necessari utilizzando un tappo terminale per sbocchi di collettori di distribuzione (63). Chiudere il lato dei collettori di distribuzione utilizzando dei tappi terminali per collettori di distribuzione (61).

Cassette di distribuzione

Nelle cassette di distribuzione (119) è possibile installare fino a 7 sbocchi distinti per acqua calda e fredda. Installare il collettore di distribuzione per l'acqua fredda sotto. Nell'utilizzo del rubinetto di arresto per sbocchi di collettori di distribuzione (64) è possibile chiudere in modo mirato una singola colonna, nel caso in cui sia necessaria la riparazione di un rubinetto di prelievo.

Parte terminale delle condutture montanti

Per consentire, per es., la ristrutturazione del solaio, la conduttura montante viene dotata di un adattatore del diametro di 26 mm in alluminio (45) e di un attacco a filettatura interna da un 1 pollice (34) e successivamente chiusa con un tappo terminale per collettori di distribuzione (61).

Distanza tra le fascette

I tubi multistrato in alluminio vengono fissati mediante fascette d'insonorizzazione (89, 90, 91). Le fascette d'insonorizzazione DreMa possono venire impiegate come fascette fisse o come fascette di scorrimento. Le fascette fisse devono essere  applicate su condutture montanti in corrispondenza di derivazioni. In corrispondenza di elementi angolari deve essere predisposto un lato di piegatura attraverso la distanza della fascetta di fissaggio successiva (0,4 m). Durante l'installazione occorre garantire che la dilatazione in lunghezza del tubo avvenga in assenza di tensioni.

Collegamenti tra diversi diametri di tubi

A seconda del tipo di applicazione desiderato, è possibile combinare tra loro diversi diametri di tubi multistrato in allumino DreMa. È inoltre possibile allacciare tubi flessibili in PEX dal diametro di 16 mm x 2,2 mm nel sistema tubo-in-tubo. In tal modo viene consentita la sostituzione di un tubo danneggiato.


Vantaggi del sistema DreMa

  • Per sistemi di acqua potabile e di riscaldamento
  • Resistenza a temperature estreme fino ad un massimo di 95° C con una pressione di 10 bar
  • Controllato dalla DVGW
  • Assenza di corrosione e di depositi
  • Installazione semplice senza brasare, saldare o incollare
  • Collegabile con tubi già installati

Sie möchten diese Information mit anderen teilen?

Marley Deutschland

Ich möchte diese Informationen über einen Social Network- oder einen Bookmark-Dienst teilen: